Perdita dei dentini da latte: tutto quello che c’è da sapere.

La caduta dei denti da latte comincia intorno ai sei anni d’età. E’ un processo fisiologico e naturale, il cui scopo è far sì che i denti da latte lascino il posto ai denti permanenti. In totale i dentini da latte sono 20, cinque per ogni semiarcata dentale.

Il processo di caduta dei denti è solitamente indolore, ma vi possono essere dei fastidi soprattutto quando un dentino mostra di essere pencolante, dondola ed è pronto a staccarsi. Il bordo del dentino da latte può cadere anche a seguito di traumi (se il dente viene scheggiato, ad esempio), anticipando così la caduta. Il dolore in genere è circoscritto alla caduta ma, una volta staccato il dente, le gengive possono essere gonfie e infiammate.

È possibile che a seguito della caduta dei denti da latte possa venire la febbre. La crescita di un dente permanente provoca infatti in alcuni bambini un lieve rialzo della temperatura corporea. Ad ogni modo, questo aspetto non è una costante, ed è stato comprovato che la caduta dei dentini da latte non provochi né particolare dolore né l’insorgere di patologie dentali particolari. Nel caso in cui insorga la febbre, consultate con il medico.

Non vi è un’età precisa per la caduta dei dentini da latte. In linea di massima, però attorno ai 6-8 anni cadono gli incisivi centrali, seguiti da quelli laterali verso i 7-9 anni, i canini 9-12 anni, i primi molari 10-12 anni e i secondi molari 10-13 anni.

E se la caduta dei denti inizia troppo presto? Questo succede in genere a causa di processi traumatici o patologie dentali come la carie, che provocano di conseguenza una caduta anticipata e innaturale. Questa caduta anticipata porterà i denti permanenti a subire alterazioni nella propria struttura. Come esiste la caduta anticipata, così esiste anche la caduta posticipata. In quest’ultimo caso la presenza dei denti decidui può ostacolare il corretto sviluppo dei denti permanenti.

A volte capita che i denti permanenti comincino a spuntare anticipatamente, come abbiamo appena accennato. Prima che i dentini da latte abbiano fatto spazio ai denti permanenti, questi si sviluppano, scombussolando l’armonia all’interno della cavità orale e provocando complicazioni. La cosa migliore da fare è di prenotare una visita specialistica dal dentista, per estrarre il dente da latte e intervenire al riallineamento del dente permanente, così da farlo crescere correttamente e in maniera sicura.

Se i denti da latte non cadono bisogna estrarli chirurgicamente per evitare la crescita di denti storti, o altri tipi di anomalie strutturali. In ogni caso in presenza di dubbi o anomalie contattate il vostro dentista di fiducia.

 
  • 13 Maggio 2019

Comments are closed.