Come capire al meglio i disegni dei nostri bambini.

Ognuno ha il suo linguaggio per esprimere le proprie emozioni. Il dialogo non sempre è il giusto modo per manifestare gioia, rabbia o paura. Questo i bambini lo sanno bene: prima di saper parlare in modo fluente, già comunicano le proprie emozioni su un foglio bianco.
Il disegno è per i bambini una valvola di sfogo, un modo per esprimere i propri sentimenti e manifestare la propria personalità. Ecco perché è importante sapere interpretare le sue opere.

La simbologia, presente nei disegni dei bambini, non deve essere presa alla lettera, ma deve essere inserita in un’osservazione più ampia. L’interpretazione ha valore solo se fatta da specialisti; insegnanti e genitori, però, possono osservare e valutare se ci sono campanelli di allarme.
Il bambino esprime nel disegno il suo stato interiore, disegnando cose che fanno parte della sua quotidianità: la famiglia, ad esempio, rappresenta le persone che gli sono accanto; mentre la casa è il luogo in cui cresce.

Tre elementi sono fondamentali nell’osservazione:
Lo spazio
Se il disegno occupa interamente il foglio rivela che il bambino è socievole e dotato di fiducia in se stesso e negli altri; se, invece, il disegno è concentrato nella parte superiore del foglio, il bambino è identificato come un sognatore che tende a sfuggire alla realtà mentre, infine, se tende a occupare il margine sinistro, può indicare il timore del futuro.

Il tratto
Un tratto regolare e sicuro con prevalenza di linee curve rivela buone capacità di adattamento, fiducia verso gli altri, espansività, socievolezza, libertà di esplorare, determinazione. Uno, invece, irregolare e incerto con prevalenza di tratti spigolosi e cancellature, rivela introversione, paura di rimproveri e di sbagliare, aggressività e ansia.

I colori
I colori caldi come il rosso, giallo, arancione sono i preferiti dei bambini estroversi, istintivi e curiosi; quelli freddi come il blu, azzurro, viola, sono prediletti dai bambini timidi, razionali e introversi; un punto di equilibrio è il verde, che indica sia tranquillità che ribellione.

Per quanto riguarda l’utilizzo dei colori, tutti i bambini tendono ad avere una preferenza per determinati colori: il prevalere di una tinta rispetto a un’altra è sempre un messaggio importante:

Rosso
Il bambino ha una personalità energica, un carattere allegro e un bisogno di sentirsi al centro dell’attenzione.

Giallo
È un tipico “cuor contento”, che d’istinto si avvicina agli altri ed è curioso.

Verde
Il bambino che sceglie questo colore è, in genere, serio e introverso; se compare in modo quasi esclusivo, segnala un momento di tensione.

Viola
Può indicare che il bambino è troppo sollecitato dagli adulti a dare il meglio di sé.

Nero
Probabilmente tuo figlio non si sente assecondato nelle sue esigenze e sta vivendo un momento di rabbia, frustrazione o disagio.

 
  • 14 Gennaio 2019

Comments are closed.